Facciamoci del Benessere

Peperoni: buoni, sani e un aiuto per il dimagrimento.

I peperoni appartengono alla famiglia delle Solanacee la stessa delle patate, melanzane, pomodori e peperoncini e sono originari dell’America del Sud. Vengono piantati in primavera e raccolti in piena estate, fino a settembre.

Possono essere di diverse forme, colori e sapore: i peperoni rossi hanno una polpa croccante e consistente e un sapore deciso, ideale per preparare bruschette o contorni. Quello giallo è più carnoso e succoso, con un sapore più dolce e una maggiore tenerezza: perfetto per i peperoni in agrodolce o per il pollo con i peperoni. I peperoni verdi non sono invece nient’altro che gli esemplari non ancora pienamente maturati delle varianti rossa e gialla e hanno un gusto leggermente acidulo perfetto per le insalate.

Poiché la natura è sempre ben attenta a fornirci ciò di cui abbiamo bisogno a seconda della stagione, in estate ci dona i peperoni che si caratterizzano per essere ricchi in acqua e in Sali Minerali come potassio, magnesio e sodio, proprio per reintegrare tutti i liquidi che perdiamo con la sudorazione. Queste verdure apportano pochissime calorie, circa 22kcal/100g, e sono, quindi, ottime nelle diete dimagranti o ipocaloriche; hanno un buon contenuto di fibre, tanto da vedersi attribuire un piccolo effetto lassativo e sono ricchissime in Vitamine e sostanze nutritive.

Il contenuto di vitamina C è quattro volte superiore a quello degli agrumi ed è di circa 150 mg ogni 100g, riuscendo così a coprire il fabbisogno giornaliero di questa vitamina che per le donne è di 85mg e per gli uomini 105mg. La vitamina C è un antiossidante che protegge dai radicali liberi, facilita l'assorbimento del ferro, stimola le difese immunitarie, favorisce la produzione del collagene e protegge la pelle.

I peperoni sono anche molto ricchi in beta-carotene, precursore della vitamina A, indispensabile per la crescita e la riparazione dei tessuti e per avere una pelle morbida e sana: in estate più che mai è importante per mantenere la pelle idratata e per riparare i tessuti velocemente in caso di piccole scottature ed eritemi solari e per un’abbronzatura impeccabile.

Il peperone contiene un’importantissima sostanza chiamata diidro capsiato, simile alla capsaicina (che rende piccanti i peperoncini) ma meno piccante. Questa sostanza ha la capacità di stimolare il metabolismo e favorire la perdita di peso, spingendo il nostro corpo verso un maggiore utilizzo di grassi come fonte energetica. Ovviamente il tutto sempre associato ad una dieta sana ed equilibrata.
L’unica controindicazione nel consumo di queste verdure così colorate, saporite e salutari è che talvolta vi è difficoltà nel digerirle. Poiché la capacità di digerire un alimento è totalmente soggettiva, è consigliabile a chi avesse questa difficoltà di consumare il peperone privato della “pellicola” in cui è avvolto perché è ricca di fibre di cellulosa che il nostro organismo non è in grado di assimilare e di digerire normalmente. Basterà abbrustolire i peperoni in forno e privarli di questa pellicola per non avvertire più alcun problema.

Situazione ben diversa è qualora si dovesse manifestare una reazione allergica ai peperoni, ciò vuol dire che il nostro corpo riconosce il peperone come una sostanza estranea e lo attacca. Avremo quindi una risposta immunitaria più o meno forte. In questo caso, bisogna eliminare totalmente il peperone dalla nostra alimentazione. L’intolleranza è invece un disturbo temporaneo a livello gastro-intestinale, basterà non consumare peperoni per un mese e poi reintrodurli lentamente. Talvolta l’intolleranza si manifesta non solo verso il peperone, ma verso tutta la famiglia delle solanacee (patate, melanzane, pomodori e peperoncini), quindi meglio sostituire queste verdure con altre, tipo zucchine.

Avete mai assaggiato le barchette di peperoni? È un’alternativa light ai peperoni ripieni. Basterà lavare, tagliare i peperoni a barchetta e privarli dei semi. A questo punto riempirli con pan grattato, tonno e prezzemolo. Informare il tutto a 180°C per 30 minuti. Far raffreddare e servire!
Ovviamente se il peperone dovesse risultare non digeribile, basterà sostituirlo con le zucchine! Avremo allo stesso modo un piatto veloce, leggero e gustoso.

Dottoressa Glicerina
 
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie.   Maggiori informazioni