I soci si raccontano
I Soci si Raccontano

Gli agretti di Riccardo Astolfi

Quando arrivo da Riccardo Astolfi, a Coriano, sulle colline riminesi, il cielo è grigio e il giorno si annuncia ventoso. "Stanotte il tempo ha fatto il matto" esordisce Riccardo, e quindi senza stivali a portata di mano, l'avvertimento è preciso: "ti infangherai le scarpe". Pazienza.
Continua a leggere
I Soci si Raccontano

Francesco Emanuele Ambruosi: la forza dell'ottimismo

Trentaquattro anni, di Bentivoglio, studi ad Agraria, figlio e nipote di contadini venuti dalla piana di Salerno, con gli ortaggi nelle vene e nel cuore, Francesco Emanuele (sul secondo nome ci tiene moltissimo), ha un pregio enorme: è di una simpatia immediata....
Continua a leggere
I Soci si Raccontano

Angelo e Filippo Musiani, una storia di famiglia

Angelo e Filippo Musiani li ho trovati nel campo a raccogliere cardi in una giornata nebbiosa, con un'acquerugiola fine che ti entrava nelle ossa, con il sorriso e il calore di chi fa questo lavoro con passione e generosità.
Continua a leggere
I Soci si Raccontano

Giuliano Cetto, tecnologia, sapienza agricola e tanto cuore

Tecnologia, sapienza agricola e tanto cuore: questi gli ingredienti dell'Azienda Agricola della famiglia Cetto, non avventurosa ma consapevole, cosciente che le possibilità di successo non sono certe e che il risultato dipende dalla capacità della gestione dei principali fattori di criticità.
Continua a leggere
I Soci si Raccontano

Riccardo Astolfi: la forza e il valore della comunità

Riccardo Astolfi, classe 1956, dice che lui "è stato concepito in un campo di zucchine": i suoi avevano un ettaro e mezzo a 50 metri dalla spiaggia e i suoi ricordi lo portano a quando, bambino di 5 anni, teneva in mano la cassettina in cui si mettevano le zucchine appena raccolte, le grizzine, che in dialetto vuol dire variegato, a strisce e, come Riccardo, parlano romagnolo.

Continua a leggere
I Soci si Raccontano

Con Giovanni Basei, negli orti della Laguna

Incontro Giuseppe Basei alla fine della Via degli Orti, a Bibione, dopo aver passato Venezia e Cavallino tre porti, in un territorio inaspettato e straordinario: gli orti della Laguna.
Continua a leggere
I Soci si Raccontano

Franco Linguerri, la soddisfazione di saper fare peperoni di qualità

Arrivati, dopo il cancello, si entra nel prato. C'è una grande armonia nell'aria: alberi secolari, un cedro del libano, noci, pini marittimi e la casa a tre piani, del '700, color giallo ocra, semplice essenziale. E qui che vivono e operano Franco Linguerri e suo cugino Massimo. Producono peperoni, cereali e leguminose e sono soci di Agribologna.
Continua a leggere
I Soci si Raccontano

Claudio Gubellini: ciliegie e frutta di stagione

I Gubellini sono una grande famiglia, da sempre nel territorio compreso fra le prime pendici delle colline bolognesi e la pianura, con una grande tradizione di coltivatori di frutta di stagione e una spiccata passione per le ciliegie.
Continua a leggere
I Soci si Raccontano

Roberto Tusarelli, non solo fragole...

Ma anche ciliegie, zucchine, pomodori, albicocche e pere. Un orto di altri tempi con la stalla e il fienile, il vecchio silos del grano e l'aia con le galline. Un orto moderno con il fienile trasformato in fattoria didattica e la stalla in negozio e ristoro per il viaggiatore in cerca della natura genuina.
Continua a leggere
I Soci si Raccontano

Massimo, quando la specializzazione diventa un valore

Massimo Castellari, classe 1963, professione agricoltore specializzato in lattughe e rucola, in Castenaso, Bologna. Potrebbero essere queste poche parole, e il suo viso, per fissare nella mia memoria la semplicità, direi disarmante, con cui ti parla, si racconta e ti mostra il lavoro che fa tutti i giorni.
Continua a leggere
I Soci si Raccontano

Paolo, l'agricoltore "slow" che segue i ritmi della natura

Paolo Angiolini, socio Agribologna, è un agricoltore slow, che rincorre i ritmi della natura, i tempi delle stagioni, il recupero delle tradizioni e delle colture del territorio.
Continua a leggere
I Soci si Raccontano

Gabriele, il socio Agribologna prezioso per la nostra salute

Gabriele Gamberini è fra tutti i soci Agribologna della Via degli Orti il più prezioso per la nostra salute: perché lui coltiva tutta la famiglia delle Brassicacee, ovvero i cavoli, una delle verdure più nutrienti e salutari del mondo.
Continua a leggere
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie.   Maggiori informazioni