Tutti gli articoli
I soci si raccontano / Facciamoci del benessere / Gli orti di Maria Elena

Tutti i nostri post, in ordine cronologico
Facciamoci del Benessere

Il sedano dalle mille virtù

Tutto è cominciato con Omero. Lui ci ha tramandato l'immagine del sedano come simbolo di vittoria e di gloria, al pari dell'alloro al tempo dei Romani. Nei giochi Nemei, nel 516 a.C. con il sedano si componevano le corone per gli atleti vincenti e anche nei giochi Istmici, che si tenevano a Corinto in onore di Poseidone, gli atleti trionfatori erano incoronati di sedano e di prezzemolo.
Continua a leggere
Gli orti di Maria Elena

Il prezzemolo ovvero la salsa verde

Nel 1644 Vincenzo Tanara, bolognese purosangue, dà alle stampe l'opera della sua vita, "L'economia del cittadino in villa", un successo straordinario per quegli anni, ristampato ben 9 volte, arricchito e perfezionato in ogni successiva edizione.
Continua a leggere
I Soci si Raccontano

Vi presento Monsieur le Porro: Terri Bertaggia

Alla fine di febbraio vi ho raccontato del porro, di questo ortaggio delicato, in un certo senso nobile, d'origine francese: Monsieur le Porro, così lo chiamai scherzosamente. Bene, oggi sono andata a trovare Monsieur le Porro in persona, Terri Bertaggia, di Chioggia, socio Agribologna.
Continua a leggere
I Soci si Raccontano

I radicchi di Aldo

Ho già scritto altre volte che mi piace acquistare i radicchi di campo, il tarassaco, i primi tagli morbidi e saporiti. Oggi ho scoperto che sulla Via degli Orti, vicino a casa mia, Aldo Rizzoglio, socio Agribologna, i radicchi li coltiva e quindi sono andata a trovarlo.
Continua a leggere
Gli orti di Maria Elena

Cime di rape, broccoletti o friarielli?

A secondo di dove vi trovate queste infiorescenze appena sviluppate delle cime di rapa assumono nomi diversi : a Napoli e in Campania friarielli, a Roma broccoletti, in Toscana rapini e in Puglia, appunto, cime di rapa.
Continua a leggere
I Soci si Raccontano

La terra dei cachi? La trovate da Stefano Zavoli

Di regola dovrebbe trovarsi in Asia, dove questo antichissimo albero da frutto fu per prima coltivato, ma io sono andata più vicina, in quel di Romagna, là dove la Via degli Orti inizia a vedere il mare: da Stefano Zavoli, socio Agribologna, dove i cachi vengono bene, come in Cina o Giappone
Continua a leggere
I Soci si Raccontano

Non far sapere al contadino quant'è buono il formaggio con le pere

Quest'adagio lo conosciamo tutti. Dietro a questa frase c'è tanta storia contadina, i rapporti fra padrone e contadino, quando quest’ultimo era tenuto in piena soggezione e tutti i prodotti migliori venivano sottratti per la mensa del proprietario. Bisognava tenere pertanto il contadino all'oscuro di queste prelibatezze per evitare che si trattenesse i prodotti per sé.
Continua a leggere
Facciamoci del Benessere

Kiwi, concentrato di benessere

http://www.laviadegliorti.it/wp-content/uploads/2016/10/IMG_2793-ok-taglio.jpg.
Continua a leggere
I Soci si Raccontano

Se andate per patate, scegliete quelle di Stefano!

Settembre è il mese ideale per farsi un po' di scorta di patate per le stagioni più fredde. E anch'io ho voglia di patate buone e come sapete lungo la Via degli Orti non mancano. Oggi vi racconto del mio incontro con Stefano Cavina, socio Agribologna, che ha i suoi campi là dove la nostra strada sale verso la collina
Continua a leggere
I Soci si Raccontano

Cipolle dorate, bianche, rosse? Le migliori sono quelle di Loris

A me piacciono le cipolle. Non è un mistero. Nemmeno per chi viene a trovarmi quando sanno che ho fatto il friggione o il tortino di patate, pomodori e cipolle, piatti che mi riescono bene, e che vengono letteralmente divorati. Ma il vero merito non è la mia abilità culinaria, ma la materia prima: le cipolle di Loris!
Continua a leggere
Gli orti di Maria Elena

Andar per fiere...il Macfrut

Si sa che settembre è mese di fiere, di sagre, di feste che suggellano la fine imminente dell'estate e l'ingresso, dolce e sonnolento, dell'autunno. Per l'agricoltura è spesso stagione di bilanci, di mettere una riga sotto i numeri: quanto si è ricavato con il grano, con certi raccolti di frutta o di ortaggi, ma anche di fare i programmi, di guardare all'anno prossimo
Continua a leggere
Gli orti di Maria Elena

Sapete fare il Rumtopf?

Il Rumtopf è un modo tipicamente tedesco per conservare la frutta sotto rum. E' un po' una derivazione della nostra frutta sotto spirito.
Il mio incontro con il Rumtopf viene da lontano, da mie passate frequentazioni con la terra germanica, con i loro usi e tradizioni. Voi lo sapete fare? Se non l'avete mai fatto seguitemi.

Continua a leggere
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie.   Maggiori informazioni