Tutti gli articoli
I soci si raccontano / Facciamoci del benessere / Gli orti di Maria Elena

Tutti i nostri post, in ordine cronologico
Gli orti di Maria Elena

Il peperone. Giallo, rosso...verdone

Oggi, mentre preparavo dei peperoni, pensavo che mi sarebbe piaciuto scrivere qualcosa sull’esperienza, a mio avviso piuttosto particolare, di maneggiare un peperone: colorato, leggero, con una buccia che lo fa sembrare un giocattolo di plastica. Un ortaggio da centro tavola, da mettere in mostra.
Continua a leggere
Gli orti di Maria Elena

Il rusticano è una susina o una prugna?

Nel mio piccolo giardino davanti a casa, oltre al nespolo, ho un rusticano, un mirabolano. Mi regala una spettacolare rosea fioritura nella primissima primavera e frutti squisiti in estate.
Continua a leggere
Gli orti di Maria Elena

I fiori di zucca: femminili e maschili

Una delle sagre del mio paese che preferisco di più, è quella dedicata ai fiori di zucca. Di sagre nei borghi come il mio ce ne sono in abbondanza: del pesce marinato, della pesca saturnina, delle tagliatelle all’ortica, dei sughi, della salsiccia in umido. Ma quella dei fiori di zucca è speciale!
Continua a leggere
Gli orti di Maria Elena

Melanzane o melenzane?

La risposta è facile. La prima. E allora perché fare questa domanda retorica? Semplice. Ho un amico siciliano, Tancredi, compagno di studi e di viaggi, che ogni estate torna dalla Sicilia nelle nostre terre per un po’ di vacanza presso i parenti della moglie, di origine nostrane e comune amica.
Continua a leggere
Gli orti di Maria Elena

La festa della Via degli Orti

Per dirla con il linguaggio di oggi, la Via degli Orti è una social street. Siamo una comunità di cittadini, di agricoltori, bottegai, artigiani, di giovani, pensionati, impiegati, operai, abbienti e non, senza distinzioni.
Continua a leggere
Gli orti di Maria Elena

La salsa di pomodoro, un'antica tradizione familiare

Quando ero adolescente, nella settimana di Ferragosto, veniva a casa nostra mia nonna Maria, la madre di mio padre. Era una tradizione che si era consolidata negli ultimi anni, con l’avanzare dell’età di mio padre che desiderava rivivere momenti della sua vita. In particolare, rifare il rito della salsa di pomodoro fatta in casa.
Continua a leggere
Gli orti di Maria Elena

Cocomero o anguria ?

Cocomero o anguria? Il termine più corretto, che riprende il nome botanico, è cocomero. Poi l’Italia è un paese di dialetti e di lingue antiche che si sono sedimentate e allora nel Meridione si dice mellone d’acqua, come, curiosamente,  lo chiamano così anche gli anglo-americani : watermelon.
Continua a leggere
Gli orti di Maria Elena

Melone liscio o melone retato ?


Melone liscio o melone retato. Qual’è il migliore? Ma posto che scelgo quello liscio o quello retato, sarà poi buono? Comprare un melone è un terno al lotto: a volte è buonissimo, a volte non sa di niente o, peggio ancora, di legno.
Continua a leggere
Gli orti di Maria Elena

I radicchi verdi da taglio

La via degli orti è una strada in cui puoi trovare veramente tutto. Anche il supermercato. E’ all’interno del Centro Commerciale “Le orchidee”.
Continua a leggere
Gli orti di Maria Elena

Le ciliegie

Il mio ciliegio quest’anno ha fatto prodigi. Tante ciliegie e buone. Non pensate che siano di una qualità particolare. Tanti anni fa, quando ero ancora una adolescente, mio padre mi regalò un ciliegio, una varietà in uso dalle parti di Vignola. Quindi una buona varietà.
Continua a leggere
Gli orti di Maria Elena

La lattuga trocadero

Mi è sempre piaciuto coltivare l’orto. E’ una piccola passione, un passatempo per rilassarmi, un modo per mangiare qualcosa che ho prodotto io, con le mie mani.
Continua a leggere
Gli orti di Maria Elena

La nespola, un frutto dimenticato

Vi ricordate il mio nespolo? Quello nel piccolo giardinetto davanti a casa? 
Bene anche quest’anno il mio albero di nespole mi ha regalato tantissimi frutti!
Continua a leggere
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie.   Maggiori informazioni