Oggi in tavola

Minestrone

Livello di difficoltà:

Tempo:

Ingredienti

2 carote
3 gambi di sedano
2 zucchine
2 patate medie
50 g di pomodoro
50 g di fagioli borlotti freschi sgusciati
1 cipolla
2 spicchi di aglio
1 ciuffo di prezzemolo
4 foglie di basilico
Brodo vegetale q.b.
Olio evo
Sale e pepe q.b.
Parmigiano Reggiano DOP

Preparazione

 Sbucciate la cipolla e l’aglio e tritateli grossolanamente. Spuntate le zucchine e tagliatele a dadini e procedete nello stesso modo anche per i gambi di sedano (ai quali dovrete togliere i filamenti), i pomodori (privati dei semi interni), il cavolo, le carote e le patate preventivamente sbucciate.
Versate tutte le verdure tagliate in una pentola capiente, coprite di brodo vegetale, aggiungete 50 g di fagioli borlotti e lasciate bollire per circa 40-50 minuti.
Tritate il prezzemolo e spezzettate il basilico grossolanamente e aggiungete  alle verdure 10 minuti prima di spegnere il fuoco. Pepate ed aggiustate eventualmente di sale.
Potete condire il minestrone con un filo di olio extravergine di oliva crudo e, se piace, con del parmigiano grattuggiato. 
Stampa ricetta in PDF

Condividi con:

Cerca per ingrediente

Cerca altre ricette sul nostro sito, inserisci il tuo ingrediente preferito e fatti consigliare la ricetta del giorno:

I Soci si raccontano

26 settembre 2016

Se andate per patate, scegliete quelle di Stefano!

Settembre è il mese ideale per farsi un po' di scorta di patate per le stagioni più fredde. E anch'io ho voglia di patate buone e come sapete lungo la Via degli Orti non mancano. Oggi vi racconto del mio incontro con Stefano Cavina, socio Agribologna, che ha i suoi campi là dove la nostra strada sale verso la collina
Continua a leggere
19 settembre 2016

Cipolle dorate, bianche, rosse? Le migliori sono quelle di Loris

A me piacciono le cipolle. Non è un mistero. Nemmeno per chi viene a trovarmi quando sanno che ho fatto il friggione o il tortino di patate, pomodori e cipolle, piatti che mi riescono bene, e che vengono letteralmente divorati. Ma il vero merito non è la mia abilità culinaria, ma la materia prima: le cipolle di Loris!
Continua a leggere
30 giugno 2016

Barbara, Francesco e Riccardo: i Pellerossa

Barbara, Francesco e Riccardo sono i miei amici produttori dei pomodori Pellerossa, i miei pomodori preferiti. Sono soci del Consorzio Agribologna e hanno avuto la forza e l'intraprendenza di riprodurre in una condizione di assoluta assenza di fattori chimici la coltivazione dei pomodori, sfruttando solo le forze della natura: il sole, l'acqua e, nei mesi più freddi, il calore pulito dell'acqua calda di un impianto a biomassa adiacente alla serra.
Continua a leggere
23 aprile 2016

Gli orti di Gianni

Ieri sono andata da Gianni Marzaduri, a comprare le zucchine bolognesi, quelle chiare per interderci. Anche lui si trova sulla Via degli Orti e, con mia piacevole sorpresa, ho scoperto che oltre alle zucchine potevo acquistare asparagi e fragole, cipolle e fagiolini. Le primizie di stagione insomma.
Continua a leggere
19 settembre 2017

Nell'Orto Guadagnina di Daniele

La Via degli Orti abbandona la strada principale e svolta a sinistra. Diventa sterrata, in mezzo ad alberi e piante di lillà, scende un po’ ed entra nel piccolo borgo della Guadagnina, poche case, scrostate quel tanto per ricordarci che la campagna qui non è perfetta ma è vera, autentica.
Il fiume Senio scorre come un piccolo torrente, si attraversa su un ponticello di pietra e sei da Daniele.
Continua a leggere
30 ottobre 2017

Da Massimo Tufo la lattuga iceberg ha un cuore vero

Incontrare Massimo vuol dire entrare in contatto con il mondo contadino della Romagna, là dove la Via degli Orti è ormai prossima al mare, e sopratutto incontrare la saggezza romagnola mixata con la tenacia di chi ha le spalle generazioni di agricoltori, mostrata prima al Sud, da dove è venuto, e poi qui, per rimodellare una campagna generosa.
Continua a leggere
28 dicembre 2017

Gabriele, il socio Agribologna prezioso per la nostra salute

Gabriele Gamberini è fra tutti i soci Agribologna della Via degli Orti il più prezioso per la nostra salute: perché lui coltiva tutta la famiglia delle Brassicacee, ovvero i cavoli, una delle verdure più nutrienti e salutari del mondo.
Continua a leggere
30 maggio 2018

Roberto Tusarelli, non solo fragole...

Ma anche ciliegie, zucchine, pomodori, albicocche e pere. Un orto di altri tempi con la stalla e il fienile, il vecchio silos del grano e l'aia con le galline. Un orto moderno con il fienile trasformato in fattoria didattica e la stalla in negozio e ristoro per il viaggiatore in cerca della natura genuina.
Continua a leggere
Zucchine scure
Questo l'ho fatto io

Noi soci del Consorzio Agribologna produciamo la frutta e gli ortaggi convinti che devono essere buoni, sani e genuini. I nostri metodi di coltivazione seguono i capitolati SQNPI relativi alla produzione integrata, utilizzando fertilizzanti di materia organica, insetti utili e tecniche agronomiche rispettose dell'ambiente e della salute del consumatore.

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie.   Maggiori informazioni