Oggi in tavola

Parmigiana di melanzane

Livello di difficoltà:

Tempo: 2 ore

Persone: 4

Ingredienti

1,5 kg di melanzane
300 g di caciocavallo
1l-1l 1/2 di passata di pomodori
150 g di Parmigiano Reggiano DOP
½ cipolla
100 g di sale grosso
2 spicchi di aglio
Olio evo
Sale q.b.
Qualche foglia di basilico

Preparazione

Per il sugo soffriggere in un po’ d’olio la cipolla e l’aglio tritati, aggiungete la passata e lasciate bollire fino all’addensamento del sugo, alla fine aggiustate di sale e unite le foglie di basilico spezzettate. Lavate le melanzane e tagliatele a fette per il lungo. Mettetele a strati in una ciotola e cospargete ogni strato di sale grosso. Lasciate riposare un’ora, sciacquatele sotto l’acqua corrente e asciugatele bene. In una padella con un po’ d’olio friggete le melanzane finchè saranno dorate su tutti e due i lati e scolatele dall’olio su carta assorbente. Ungete una pirofila, cospargete il fondo con un po’ di sugo e disponete un primo strato di melanzane una di fianco all’altra. Versate un po’ di salsa, stendendola uniformemente, e cospargete con il parmigiano. Distribuite qualche fetta di caciocavallo sulla salsa. Preparate un secondo strato, disponendo le melazane, poi il sugo, il parmigiano ed il caciocavallo. Proseguite fino all’esaurimento degli ingredienti. L’ultimo strato deve essere il pomodoro e parmigiano grattato. Mettete la parmigiana in forno a 200° per circa 40 minuti.
Stampa ricetta in PDF

Condividi con:

Cerca per ingrediente

Cerca altre ricette sul nostro sito, inserisci il tuo ingrediente preferito e fatti consigliare la ricetta del giorno:

I Soci si raccontano

19 settembre 2016

Cipolle dorate, bianche, rosse? Le migliori sono quelle di Loris

A me piacciono le cipolle. Non è un mistero. Nemmeno per chi viene a trovarmi quando sanno che ho fatto il friggione o il tortino di patate, pomodori e cipolle, piatti che mi riescono bene, e che vengono letteralmente divorati. Ma il vero merito non è la mia abilità culinaria, ma la materia prima: le cipolle di Loris!
Continua a leggere
30 giugno 2016

Barbara, Francesco e Riccardo: i Pellerossa

Barbara, Francesco e Riccardo sono i miei amici produttori dei pomodori Pellerossa, i miei pomodori preferiti. Sono soci del Consorzio Agribologna e hanno avuto la forza e l'intraprendenza di riprodurre in una condizione di assoluta assenza di fattori chimici la coltivazione dei pomodori, sfruttando solo le forze della natura: il sole, l'acqua e, nei mesi più freddi, il calore pulito dell'acqua calda di un impianto a biomassa adiacente alla serra.
Continua a leggere
10 giugno 2016

Le melanzane di Matteo

Io quando voglio mangiare delle melanzane buone, di più, buonissime, vado da Matteo Pozzi, nella parte più alta della Via degli Orti, quella collinare per intenderci.
Continua a leggere
22 agosto 2015

Melanzane o melenzane?

La risposta è facile. La prima. E allora perché fare questa domanda retorica? Semplice. Ho un amico siciliano, Tancredi, compagno di studi e di viaggi, che ogni estate torna dalla Sicilia nelle nostre terre per un po’ di vacanza presso i parenti della moglie, di origine nostrane e comune amica.
Continua a leggere
19 settembre 2017

Nell'Orto Guadagnina di Daniele

La Via degli Orti abbandona la strada principale e svolta a sinistra. Diventa sterrata, in mezzo ad alberi e piante di lillà, scende un po’ ed entra nel piccolo borgo della Guadagnina, poche case, scrostate quel tanto per ricordarci che la campagna qui non è perfetta ma è vera, autentica.
Il fiume Senio scorre come un piccolo torrente, si attraversa su un ponticello di pietra e sei da Daniele.
Continua a leggere
Melanzane lunghe
Questo l'ho fatto io

Noi soci del Consorzio Agribologna produciamo la frutta e gli ortaggi convinti che devono essere buoni, sani e genuini. I nostri metodi di coltivazione seguono i capitolati SQNPI relativi alla produzione integrata, utilizzando fertilizzanti di materia organica, insetti utili e tecniche agronomiche rispettose dell'ambiente e della salute del consumatore.

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie.   Maggiori informazioni