Oggi in tavola

Insalata russa

Livello di difficoltà:

Tempo: 90 minuti

Persone: 4

Le ricette di Maria Elena

Se siete stati in Russia, a Mosca o a San Pietroburgo e avete avuto il privilegio di pranzare o cenare in un ristorante di qualità, con un menù della tradizione russa, avrete anche avuto il piacere di gustare i famosi antipasti, fra cui, immancabile, l'insalata russa, portati sul tavolo contemporaneamente per aprire ai successivi piatti di carne e pesce e alle prelibate zuppe.

La cucina russa non è solo caviale, vodka, filetto Stroganoff. Fin dall'Ottocento è stata molto influenzata dalla cucina francese, per un legame fortissimo che la grande borghesia russa aveva con la Francia, dove mandava a studiare i propri figli o trascorreva lunghi periodi nella Costa Azzurra o alle terme di Vichy.

L'insalata russa di oggi ha poco a vedere con quella originale, l’insalata Olivier, dal nome del suo creatore Lucien Olivier, di origine francese, che dal 1860 fino al 1917, anno della Rivoluzione Russa, è stato il proprietario del prestigioso ed elegante ristorante Hermitage situato nel centro di Mosca. L'insalata era in realtà un insieme di bollito misto di gallina, lingua di vitello, pezzi di aragosta, tenuta insieme con salsa provenzale e decorata con patate, cetriolini e fette di uova sode.
In un secondo tempo Olivier introdusse la maionese per farne un composto unico, per evitare che i commensali russi rovinassero l'elaborata creazione trasformandolo in una kaša, la tradizionale zuppa di cereali.

Da allora l'insalata russa ha avuto molte variazioni e in Italia si è affermata nel modo in cui siamo abituati oggi a gustarla: come antipasto freddo che si prepara con verdure miste e maionese durante le feste di Natale e Capodanno, ma che può essere servita anche come contorno a bolliti e arrosti.

L'insalata russa è formata principalmente da pezzetti di verdure e ortaggi come carote, patate e piselli, a cui è possibile aggiungere anche sottaceti. Le verdure vengono leggermente lessate per poi essere unite alla maionese, che donerà sapore al piatto e aiuterà a legare tra loro le verdure.

Spesso si acquista già pronta, in una buona salumeria o gastronomia ritenendo che non sia facile. In realtà è solo una questione di pratica: è molto semplice da fare e il risultato vi darà molta soddisfazione.

Ingredienti

250 g di carote 400 g di patate 250 g di piselli sgranati 260 g di maionese Aceto di vino q.b. (facoltativo) 2 uova sode (facoltative)

Preparazione

Sbucciare le patate e pelare le carote, tagliarle prima a bastoncini e poi a dadini simili alla grandezza dei piselli. Lessate le patate e le carote separatamente lasciandole croccanti, dopo di che lessate anche i piselli. Indicativamente le verdure vanno lessate dai 5 ai 10 minuti al massimo. Scolate e fatele raffreddare in uno scolapasta e mettetele su un canovaccio in modo che perdano tutta l'acqua. Versate la maionese in una capiente ciotola e aggiungete le verdure mescolando delicatamente. L'insalata russa va servita fredda, quindi riponetela in frigo per almeno un'ora prima di servire. Per dare un gusto più deciso alle verdure, prima di mescolarle condire con delle gocce di aceto di vino bianco. Come finitura per la presentazione in tavola, potete guarnire la vostra insalata russa con uova sode tagliate a piccoli spicchi.
Stampa ricetta in PDF

Condividi con:

Cerca per ingrediente

Cerca altre ricette sul nostro sito, inserisci il tuo ingrediente preferito e fatti consigliare la ricetta del giorno:

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie.   Maggiori informazioni