Oggi in tavola

Spadellata di patate e carciofi

Livello di difficoltà:

Tempo:

Le ricette di Maria Elena

Il carciofo fece ufficialmente il suo ingresso in società nel ‘500, quando diventò un successo gastronomico come ingrediente della grande cucina dello star system dell’epoca.
Allora non c’erano nè televisione o blog per diffondere le ricette di cucina. I deus ex machina erano i potenti della terra e, quando Caterina de’ Medici andò sposa a Re Enrico II, insieme ai suoi cuochi, portò con sé dalla Toscana decine e decine di casse di carciofi facendolo diventare in Francia, in poco tempo, un cibo très chic.
Allora, come oggi, si preparava bollito, gratinato, nelle minestre e nelle frittate, fritto, ripieno.
E oggi come li cuciniamo? A me piacciono molto spadellati con le patate: un piatto unico, leggero e appetitoso, per una cena vegetariana magari da abbinare con altri ortaggi, grigliati o al forno.

Ingredienti

3 patate di media grandezza
4 carciofi
Succo di limone
Acqua q.b.
1 spicchio d’aglio
Olio evo q.b.
Sale e pepe q.b.
1 cucchiaio di prezzemolo tritato

Preparazione

Pulite bene i carciofi dalle foglie più dure, riduceteli a piccoli spicchi e tuffateli in acqua acidulata con il succo di limone per non farli annerire. Pelate le patate, lavatele e tagliatele a piccoli pezzi. Accendete il forno a 180° circa e cuocete le patate fino a metà cottura. Nel frattempo, scolate i carciofi, asciugateli e cominciate la cottura in olio evo con uno spicchio d’aglio che poi toglierete. Aggiungete le patate e portate a cottura il tutto, unendo alla fine il prezzemolo tritato.
Stampa ricetta in PDF

Condividi con:

Cerca per ingrediente

Cerca altre ricette sul nostro sito, inserisci il tuo ingrediente preferito e fatti consigliare la ricetta del giorno:

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie.   Maggiori informazioni